Tecnologia

Come funziuonano i depuratori d’acqua

Osmosi inversa o Microfiltrazione?

Come funziona l’Osmosi Inversa

L’osmosi inversa è uno dei processi più innovativi per la potabilizzazione dell’acqua.
 Gli impianti ad osmosi inversa sfruttano le proprietà delle membrane semipermeabili, filtri che permettono il passaggio dell’acqua pura e la ritenzione di elementi minerali disciolti, di inquinanti organici e inorganici. L’osmosi è il fenomeno per cui un liquido meno concentrato va a diluire una soluzione più concentrata.

Per comprendere il funzionamento, immaginiamo un recipiente diviso in due scomparti da una membrana semipermeabile, se in uno scomparto aggiungiamo acqua salina (soluzione più concentrata) e nell’altro acqua pura (soluzione meno concentrata), notiamo che l’acqua pura tende a passare per
 osmosi nella soluzione salina, aumentandone il livello, fino a raggiungere una pressione idrostatica detta pressione osmotica della soluzione, che equilibra il sistema e ferma il passaggio dell’acqua.

Viceversa, se alla soluzione salina, viene applicata una pressione superiore alla pressione osmotica, l’acqua pura tende a tornare verso lo scomparto d’origine. Di qui la denominazione di “osmosi inversa”. L’osmosi inversa, quindi, è un fenomeno fisico, possibile grazie alle membrane semipermeabili, rispetto ad altri sistemi di filtrazione, possiede il vantaggio di non richiedere l’impiego di prodotti chimici. L’osmosi inversa trova applicazione nell’abbassare o eliminare il residuo fisso dell’acqua, che è uno dei parametri più importanti per giudicare la sua qualità.

Tale Valore esprime la quantità di sali minerali e altre “sostanze” disciolte, espresso in mg/lt (milligrammo per litro). I sali minerali sono presenti in natura in due differenti forme:

  1. Organici (assimilabili dall’uomo) di provenienza animale e vegetale;

  2. Inorganici (non assimilabili dall’uomo) provenienti da struttura geologica, suolo o inquinamenti antropici.
I minerali presenti nell’acqua sono per la maggior parte inorganici.

Come funziona la Microfiltrazione

Con un depuratore a microfiltrazione miglioriamo l’acqua dell’acquedotto eliminando cloro, microrganismi, ruggine e la torbidità dell’acqua. Il processo di microfiltrazione è un sistema di filtrazione che rimuove le particelle solide dall’acqua facendola passare attraverso due filtri con densità filtrate da 5 micron a carboni attivi e in polipropilene. Migliora le caratteristiche dell’ acqua, elimina dall’acqua cloro, microorganismi, sedimento, ruggine, odore, colore, sapore, torbidità rendendola limpida e cristallina, buona da bere e per tutti gli usi alimentari, bollitura di brodi, minestre e cottura della pasta ideale per tutta la famiglia.

La microfiltrazione non scarta acqua e non elimina i sali minerali lasciandoli inalterati(TDS). Il sistema permette di avere un costo per litro molto economico e sempre disponibile, rispetto all’acqua in bottiglia che produce rifiuti di plastica con il rischio di essere compromessa a causa del trasporto o stoccaggio nei magazzini.

Consulenza personalizzata gratuita

Progetta il tuo impianto su misura. Ogni impianto può essere facilmente installato su ogni tipo di cucina, in modo elegante, funzionale e non invasivo. Richiedi una consulenza online senza impegno, un tecnico specializzato ti guiderà all'acquisto dei prodotti più adatti alle tue esigenze.

Assistenza Clienti

Come possiamo aiutarti con il tuo depuratore d’acqua? Compila il modulo di assistenza.

Ricambi e Accessori

Acquista ricambi e accessori compatibili con tutti i tipi di impianti, depuratori e addolcitori già esistenti.

Apri Chat
💬 Bisogno d'aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?